Godega Sant’Urbano 2018-07-06T12:11:42+00:00

patrocinio comune godega sant'urbano

Godega Sant’Urbano

Il comune di Godega Sant’Urbano si trova nel Nord-Est d’Italia e più precisamente nel Veneto Orientale in provincia di Treviso, in zona sostanzialmente pianeggiante a ridosso delle Dolomiti, considerate Patrimonio dell’Unesco. Il suo territorio è attraversato da tre importanti vie di comunicazione: la ferrovia Venezia-Udine e la SS 13 Pontrebbana, che collegano da tempi remoti Venezia con la zona dell’Alpe Adria e la A28, che raccorda la zona con il Corridoio 5 Trans-europeo Lisbona Kiev. Godega Sant’ Urbano confina con i comuni di Orsago, Cordignano, San Fior, Codognè, Giarine e Colle Umberto. Godega di Sant’Urbano è composto da due frazioni Bibano e Pianzano e da alcune località tra le quali Salvatoronda, Baver, Levada, Belcorvo, Borgo Nobili e Quattro Strade. Vi risiedono circa 6.000 persone impegnate nelle principali attività della zona: agricoltura, allevamento, industria e artigianato. Anche a Godega Sant’Urbano viene prodotto il Prosecco e la zona è caratterizzata anche da ampie coltivazioni di granoturco o soia. Diversi sono gli edifici di culto presenti a Godega tra i quali possiamo ricordare l’antico oratorio di Sant’Urbano situato a Pianzano e l’area naturalistica dedicata a San Bartolomeo a Bibano. Il paese è molto attivo sul fronte delle manifestazioni culturali e popolari tanto è vero che nella prima domenica di marzo di ogni anno si svolge la pluricentenaria “Antica Fiera di Godega Sant’Urbano.” Diverse sono anche le degustazioni, manifestazioni di street food organizzate nel corso dell’anno. Particolarmente interessante è il mercatino dell’antiquariato che richiama, ogni mese, numerosi curiosi da diverse parti della provincia e anche dal vicino Friuli Venezia Giulia. Il patrono del paese è Santa Margherita che viene festeggiata il 20 luglio.

Ultime novità

  • Godega Sant'Urbano-panoramica
  • Godega Sant'Urbano-panoramica
  • Godega Sant'Urbano-panoramica

Un grazie a:

Alcuni luoghi da visitare

Qualche piccola sorpresa dal nostro territorio