Colle Umberto 2019-12-29T15:27:39+00:00

Colle Umberto-patrocinio Colle Umberto

Colle Umberto

Il Comune di Colle Umberto si trova sulle colline di origine morenica con alle spalle le Prealpi trevigiane e la pianura che lo avvolge partendo da nord-est fino a sud-ovest.

Colle Umberto ha un territorio principalmente collinare, confina in senso orario partendo da nord con: Cappella Maggiore, Cordignano, Godega Sant’Urbano, San Fior, Conegliano e Vittorio Veneto. Ha una superficie complessiva di circa 14 km₂.

Il Comune ha una frazione San Martino, anche essa si trova su un colle come il capoluogo. Nel territorio comunale si trova un terzo colle, molto importante: Col di Manza.

Nel territorio comunale è attraversato dal fiume Meschio la cui sorgente si trova nella Val Lapisina a monte di Vittorio Veneto.

Storicamente, le prime informazioni che parlano di Colle Umberto risalgono all’epoca preistorica. Numerosi sono i reperti archeologici risalenti alla civiltà paleoveneta ritrovati in paese. In epoca romana nel territorio comunale passava un’arteria di grande comunicazione che univa i grossi centri di Oderzo e Ceneda. Grazie a questa infrastruttura Colle Umberto poté svilupparsi.

Sappiamo che durante l’epoca medievale, a Colle Umberto furono attribuiti diversi toponimi come ad esempio: Collis, Collice, Colize e Colice. Sappiamo anche che dopo il mille, Colle si trovò a dipendere più volte dalla famiglia Da Camino seppur questi ultimi si alternassero con gli altri signori di Treviso o il Patriarca di Aquileia e i suoi sostenitori. Era un’epoca in cui confini e potere si modificavano in lassi di tempo brevissimi fino a quando nel XIV secolo, fu la Repubblica di Venezia a far pesare il suo potere e ad inglobare nei suoi domini il territorio. Il paese, come quelli della zona, fu interessato dagli scontri che la Serenissima  iniziò o subì fino alla sua caduta alla fine del XVIII. Dopo la parentesi francese, il paese entrò nei territori del Lombardo-Veneto e poi del Regno d’Italia.

Originariamente il paese si chiamava Colle, l’appellativo Umberto venne aggiunto dal 1867 in onore della visita di Umberto I futuro Re d’Italia.

Anche il bel territorio di Colle Umberto è interessato dalla coltivazione delle vigne che originano le uve per la produzione del Prosecco.

Il comune conta diversi fabbricati ricchi di storia e d’interesse architettonico. Tra questi le ville Villa-Castello-Lucheschi, Villa Feletti, Villa Gamba-Verecondi Scortecci. Numerose sono anche le chiese e i piccoli oratori come la chiesa parrocchiale di San Tommaso Apostolo, la chiesa parrocchiale di San Martino, la chiesa parrocchiale della Madonna della Pace in località Menarè, la chiesa di San Sebastiano ed i numerosi oratori come quello della Madonna della Salute, Sant’Antonio Abate, San Rocco, ecc.

Il Comune di Colle Umberto ha dato i natali a Ottavio Bottecchia, campione del ciclismo ed indiscusso re del Tour de France nel 1924 e 1925.

Ultime novità

    Un grazie a:

    Alcuni luoghi da visitare

    Qualche piccola sorpresa dal nostro territorio