Asolo-patrocinio Asolo

Asolo

Asolo è un Comune della Provincia di Treviso, protetto dalle Prealpi bellunesi guarda alla pianura dal crinale occidentale dei colli che prendono il suo nome, i Colli Asolani. La sua collocazione, le sue caratteristiche e quelle dell’ambiente in cui è inserita sono tali che Giosuè Carducci, già premio Nobel e letterato, la definì Città dei Cento Orizzonti.

Asolo fa parte dei Borghi più Belli d’Italia, ma è anche Bandiera Arancione e Città Slow, oltre ad essere località turistica conosciuta in diversi ambienti.

Etimologicamente il nome Asolo deriverebbe dal latino asylum rifugio o Acelum. Gli abitanti della zona sicuramente si rifugiavano sui Colli nei momenti di pericolo o difficoltà.

Le prime informazioni storiche sulla città risalgono all’epoca Paleoveneta, divenne municipium durante la dominazione dell’epoca romana con il nome di Acelum che Plinio il Vecchio cita nella sua Naturalis Historia. In quell’epoca Asolo venne dotata di terme, di un teatro e dell’acquedotto.

Poco prima del sesto secolo, Asolo era già una città con una Diocesi ed un Vescovo che controllava il territorio circostante. La Diocesi venne soppressa poco prima del Mille ed i suoi territori vennero inglobati in quella di Treviso. A tutt’oggi la situazione rimane invariata.

Asolo in epoca medievale venne conquistata da Ezzelino da Romano, successivamente rientrò tra i domini del Vescovo di Treviso, fu feudo dei Da Camino, degli Scaligeri, dei Carraresi e infine, nel 1338 entro a far parte della Repubblica di Venezia.

Nel 1797 con la caduta della Serenissima il territorio passò sotto il dominio francese. Napoleone volle entrare ad Asolo e visitare la città. Dopo i francesi giunsero gli Austro-Ungarici ed infine il territorio entrò nel Regno d’Italia nel 1866.

In città vi sono più cose da visitare, da scoprire e da gustare. Asolo si presta a soddisfare la curiosità di visitatori che cercano cultura, storia, arte e che amano un turismo senza frenesie.

È consigliabile iniziare il tour alla scoperta di Asolo dalla Rocca che si trova nel monte Ricco che sovrasta il centro del paese, continuare con il Castello della Regina Cornaro ed il Palazzo della Ragione che ospita, al suo interno, il Museo Civico. Il Museo Civico conserva diversi reperti archeologici oltre ai cimeli di Eleonora Duse.

Diversi sono gli edifici religiosi presenti in città come il Duomo, la chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, la chiesa di San Gottardo e la chiesa di San Rocco che attendono fedeli e turisti per una visita.

Molte sono le ville realizzate sul territorio comunale come Villa Freya, Villa Scotti-Pasini, Villa Contarini con annessa quella degli Armeni e Casa Longobarda.

Durante l’anno vari sono gli eventi che vengono organizzati in città come: la Fiera del fiore e del Miele, l’Antica Sagra di San Gottardo con annessa mostra dei cucchi, il Palio di Asolo, il Festival del Viaggiatore e le sagre della tradizione.

Non resta che scoprire Asolo con una visita!

Ultime novità

    Alcuni luoghi da visitare

    Qualche piccola sorpresa dal nostro territorio