Descrizione Progetto

Caregon del Diol

Il Caregon del Diol ovvero la Sedia del Diavolo si trova poco distante dalla Piazza Giovanni Paolo I lungo la salita che porta al Castello di San Martino di Tours sede vescovile da oltre un millennio.

Quello che i Vittoriesi hanno battezzato con fantasia e senso critico come Caregon del Diol, altro non è che i resti di un antico palazzo che venne realizzato in epoca medioevale. Quanto rimane dell’antica costruzione assomiglia in effetti ad un grande scranno e vista la sua vicinanza con luoghi di fede come la Cattedrale, le antiche vie del seminario, i palazzi istituzionali della curia e del clero, si è fatta strada nel corso degli anni la leggenda per cui il “Diol” tenti o influenzi gli umani che nei pressi si muovono.

Sempre ascoltando la tradizione popolare, le voci sostengono che nell’entico palazzo medioevale avesse soggiornato anche l’imperatore Federico Barbarossa. La cosa potrebbe d’altronde essere plausibile se si pensa che Ceneda nel corso dei secoli fu sempre un punto di potere significativo per i territori che controllava, compresa l’antica strada di Alemagna che congiungeva la pianura veneta con Duplago ossia l’attuale Dobbiaco e quindi i paesi d’oltralpe.

Il Caregon è diventato, con il passare del tempo, uno dei simboli della Città di Vittorio Veneto e su questo sito sono nate leggende e Storie alcune molto fantasiose, ma come sanno bene i ragazzi delle ultime generazioni, il luogo si presta per giochi e scorrerie lungo la collina e per ammirare dall’alto il bel panorama.

Un punto dove si può vedere il Caregon è all’incrocio fra Rodolfo Caroli via Cavertino e via Jacopo Stella.