Descrizione Progetto

Chiesa San Matteo Apostolo

La chiesa di San Matteo Apostolo si trova nella frazione di Revine, disposta sulla costa della montagna.

La testimonianza più antica riferita ad una prima chiesa risale al Trecento, quando venne citata in un documento relativo ad un’infeudazione di un signore locale. Secondo i documenti, anticamente disponeva di un portico.

Storicamente dipendeva dalla chiesa Sant’Andrea di Bigonzo nell’attuale Vittorio Veneto e da questa si affrancò quando divenne parrocchia. Gli storici locali non danno una data certa ed univoca sull’evento. Collocano però questo evento tra il Cinquecento e il Seicento..

Nel corso del Seicento l’edificio venne ampliato e, contestualmente venne allargato anche il locale cimitero.

Venne consacrata una prima volta, negli anni Quaranta del Seicento dal Vescovo Sebastiano Pisani, una seconda volta dal Vescovo Lorenzo Da Ponte un secolo più tardi.

Nel Settecento, venne sistemata la piazza che si trova a valle dell’edificio sacro. Contestualmente venne anche rifatto l’altare della Madonna del Rosario.

La chiesa attuale è il risultato di un recente ampliamento, avvenuto fra gli anni Quaranta e Cinquanta del Novecento. Nulla del passato è stato comunque eliminato.

Nel settembre del 1910 l’allora Vescovo Andrea Caron le conferì il titolo di arcipretale data l’abbondanza di vocazioni religiose.

Esternamente la facciata si presenta rivestita di sassi di varie dimensioni di colore chiaro, con un portone centrale più grande e con due più piccoli sui lati. Questi sono di legno scuro con basso rilievi.

Sopra i portoni laterali, che permettono di accedere alle navate laterali, si trovano due monofore con il vetro lavorato, belle da ammirare una volta raggiunto l’interno della chiesa. Il portone centrale è sovrastato da un bel rosone, mentre la facciata della chiesa termina con un timpano su cui poggia una croce latina.

Sul lato di sinistra, guardando la facciata dell’edificio sacro, troviamo il campanile. Quest’ultimo ha una forma rettangolare fatta dello stesso materiale della chiesa. Nella parte alta della struttura la cella campanaria è caratterizzata da bifore. Chiude la costruzione una cuspide di forma esagonale.

Internamente la chiesa San Matteo Apostolo ha tre navate e quelle laterali sono arricchite di finestrature decorate con vetri policromi. Diverse sono le opere presenti nella chiesa fra le quali: la pala raffigurante la “Madonna col Bambino in gloria tra i Santi Matteo e Mattia” di Egidio Dall’Oglio, una pala raffigurante “San Valentino con il Bambino che offre la palma del martirio e i Santi Floriano di Lorch e Antonio Abate” di Mathias Gremsel e una pala che rappresenta la “Madonna incoronata di stelle con i Santi Nicola da Tolentino ed Antonio da Padova” di un pittore sconosciuto.

Merita ricordare l’organo, ricostruito come era in origine, opera del De Lorenzi.

Dove trovarla

La chiesa San Matteo Apostolo si trova su piazzale della chiesa 1