Chiesa San Giovanni Battista 2019-12-22T19:47:39+00:00

Project Description

Chiesa San Giovanni Battista

La chiesetta di San Giovanni Battista è una degli edifici di culto più antichi della parrocchia di Onigo e dell’intera Pedemontana del Grappa.

Le prime informazioni su questa chiesa risalgono alla fine del XIII secolo quando venne citata come cappella. Diverse furono le visite pastorali documentate che testimoniano la presenza dell’edificio di culto, una visita risale al 1467. Dagli archivi si apprende che la chiesa disponeva di diverse rendite ed era considerata una delle più ricche della zona. L’edificio aveva una stima di circa 30 ducati già nel 1330. Secondo alcune ipotesi, la chiesa era appartenuta all’ordine Templare.

Un’annotazione, in un documento del 1566 riporta che la chiesa San Giovanni Battista era priva di porte ma ben tenuto era l’oratorio.

Nel Medioevo a “Cavallea” risiedeva una comunità importante. Numerose erano in quell’epoca le famiglie facoltose che avevano costruito edifici nella località. Probabilmente per questo venne eretta anche la cappella, così che i fedeli potessero ottenere le cure dell’anima e dello spirito e presenziare alle varie funzioni religiose durante l’anno. L’edificio si trovava in prossimità dell’allora Cal Trevisana, importante strada di comunicazione utilizzata da mercanti e soldati per i trasferimenti verso il nord. La via era probabilmente frequentata anche dai cavalieri Templari che, partiti dall’Europa del nord si diressero in Terra Santa. All’epoca si creò una devozione a San Giovanni protettore dell’Ordine.

I Templari si svilupparono come ordine cavalleresco fra il 1119 ed il 1314. Una volta eliminato l’Ordine, per volontà del re di Francia, Filippo il Bello, che li accusò ufficialmente di eresia, l’ordine sopravvisse come Ordine dei Giovanniti in onore di San Giovanni.

Altri studi sostengono che la chiesa abbia origini longobarde perché San Giovanni, veniva invocato dai Longobardi come protettore per i guerrieri. Il toponimo Cavallea fa pensare alla presenza di cavalli, forse un luogo di sosta per questi animali, il che rimanda alla via di comunicazione importante nei paraggi, nella quale potevano sicuramente transitare anche i pellegrini diretti in Terra Santa.

L’edificio di culto si presenta con due colonne doriche che sostengono un protiro. La facciata della chiesetta presenta due lesene e un dipinto con la raffigurazione di San Giovanni Battista. Nella sommità dell’edificio si trova un piccolo campanile a vela con una campana che viene utilizzata per richiamare i fedeli durante le funzioni. L’edificio di culto ha una sola navata e delle semplici monofore sulle pareti laterali.

La chiesa è aperta nella giornata del 29 agosto per la ricorrenza di San Giovanni o nelle occasioni richieste dai fedeli.

Dove trovarla

La chiesa San Giovanni Battista si trova in via Cavallea all’incrocio con via del Cristo

Scopri altre attività del territorio