Descrizione Progetto

Chiesa Santa Maria Assunta

La chiesa Santa Maria Assunta è la chiesa parrocchiale di Covolo. Quella che vediamo attualmente sostituisce l’edificio originale di cui sono visibili solo le fondamenta dietro la canonica. Infatti una prima chiesa a Covolo venne realizzata nel corso del Trecento e l’edificio si trovava fra il fiume Piave e la canonica. La chiesa dipendeva dalla parrocchia di San Zenone di Onigo di Piave, dove i Covolani dovevano recarsi per celebrare la Pasqua e i battesimi.

Sul finire del Quattrocento un devastante incendio distrusse la chiesa di Santa Maria e l’annesso campanile. Sarebbe servito un importante restauro per rimettere tutto a nuovo con una spesa ingente. Mancando i denari il progetto venne accantonato.

Nel 1566 il parroco di Onigo di Piave diede l’autorizzazione per la costruzione di una fonte battesimale a Covolo. Questa con il tempo venne ampliata e funse anche da chiesa fino al successivo ampliamento.

Nel 1665 i capi famiglia di Covolo e Rovigo si riunirono con il desiderio di realizzare una chiesa più grande. Progetto che mai venne realizzato per mancanza di fondi e per le disparità di vedute tra le due frazioni di Covolo e Rovigo.

Nel corso dell’Ottocento l’edificio sacro venne nuovamente ampliato per contenere i molti fedeli. Nel 1865 venne inaugurata la chiesa ampliata che venne progettata dall’architetto Giuseppe Segusini. Il campanile venne progettato dall’ing. Zacchi di Roma.

I bombardamenti della Prima Guerra Mondiale demolirono quanto era stato fatto fino ad allora. In quei tragici eventi venne distrutta anche la canonica e l’asilo appena ultimato.

La chiesa venne ricostruita dopo la Grande Guerra e nell’aprile 1998 un incendio scatenato da un fulmine, ne bruciò parzialmente gli interni. Con l’occasione, grazie allo sforzo di tutta la comunità, si procedette ad un importante restauro di tutta la struttura.

All’interno della chiesa sopra la porta maggiore si trova la pala della Madonna Assunta in cielo. L’affresco del soffitto venne realizzato più tardi da parte di Umberto Severin, artista originario di Paese di Treviso, capace di lasciare il proprio segno non solo su tele e muri delle chiese della provincia e d’Italia, ma anche nei cuori delle persone che lo hanno conosciuto. Sull’altare laterale si trova un’altra tela raffigurante il Sacro Cuore.

La facciata della chiesa è caratterizzata da lesene con capitelli corinzi ai lati del portone. In mezzo alle colonne vi sono delle piccole nicchie senza statue e sopra di esse la costruzione finisce con un timpano.

A fianco della chiesa si trova il singolare campanile composta da mattoni bianchi e marroni. Sopra la cella campanaria, si trova un elaborato tetto con pinnacoli ed una guglia.

Dove trovarla

La chiesa Santa Maria Assunta si trova in piazza Pio X numero 8

Scopri altre attività del territorio