Descrizione Progetto

Si dice che proprio ai piedi del Col dei Moi, dove oggi si erge CastelBrando della famiglia Brandolini, in epoca romana passasse un tratto dell’antica Via Claudia Augusta Altinate, un’arteria importante per l’antico potere romano perché permetteva di collegare i territori dell’impero con i paesi del “Norcium”, in particolare l’attuale Austria.

La via fu così chiamata in onore dell’imperatore Claudio che, attorno al 46 d.C. ampliò il sistema infrastrutturale militare che conduceva ai confini settentrionali dell’impero romano.

Partendo da Altino, la “Venezia Romana” posizionata sulle sponde dell’Adriatico e arrivando alla regione germanica Rezia, sulle sponde del Danubio, da duemila anni questa strada romana è stata un percorso di fondamentale importanza militare, testimone di numerosi passaggi di eserciti, ma anche di mercanti e pellegrini.

Lungo il tracciato furono quindi costruiti castelli, fortezze, ponti e città e si presume fosse proprio per controllare il tratto di strada che passava ai piedi del Col dei Moi che i romani decisero di costruire un Castrum dove oggi, dopo varie evoluzioni, si erge CastelBrando.

Non da meno fu la Repubblica Veneziana, che sfruttò i territori lungo quest’arteria per controllarne i passi montani, in particolare i movimenti delle popolazioni del nord Europa e, in alcuni casi, richiedendo il pagamento del dazio, assicurandosi anche un’entrata economica di non poco rilievo. Fu anche per questo motivo che la Repubblica Veneziana affidò la Contea della Valmareno ai condottieri di ventura Erasmo da Narni e Brando III de Brandoli; due valorosi guerrieri che potevano aiutare a proteggere i confini della Serenissima.

Tutt’ora alcuni tratti della via romana sono visitabili, anche se il percorso originale rimane tutt’ora incerto.

Il Museo “La Via romana Claudia Augusta” è un piccolo Museo espositivo che raccoglie alcune informazioni relative all’antica strada di epoca romana; inoltre, sono stati esposti alcuni reperti romani ritrovati nelle vicinanze del castello, tra cui monete antiche, vasi, anfore ed altri utensili del passato.

Il Museo è aperto al pubblico ed accessibile gratuitamente.

Si trova al quinto livello, nel retro della pizzeria e quindi visitabile negli orari di apertura del locale.

Dove trovarlo

Il Museo la Via Claudio-Augusta si trova all’interno di CastelBrando in via Brandolini Brando, 29