Descrizione Progetto

Il Bosco delle Penne Mozze venne istituito nel corso del 1968 grazie al gruppo Alpini della locale sezione di Cison di Valmarino.

Molti furono gli sforzi, che vennero profusi da parte degli Alpini e di altri volontari  per realizzare questo parco.

Il Bosco è un memoriale dove vennero collocate molte steli a memoria degli Alpini morti nella Prima e nella Seconda Guerra Mondiale ma anche durante il servizio militare nel dopoguerra, durante il terremoto del Friuli del 1976, nelle operazioni di salvaguardia, ecc.

Nel corso degli anni, nel Bosco vennero collocate complessivamente 2403 steli e nell’Albero del Ricordo sono ben 43 Sezioni Alpine che ricordano i Caduti delle loro Sezioni.

L’Albero del Ricordo è una struttura metallica a forma di albero, nella quale vengono fissate le targhe che le Sezioni Italiane dedicano alla memoria dei loro caduti. L’Albero si trova all’ingresso del Bosco.

Le prime attività presero il via dalle idee degli Alpini Vincenzo Cesca ed Enrico Salton.

I trascinatori dell’iniziativa furono: il prof. Mario Altarui che coordinava gli Alpini della sezione di Cison di Valmarino, l’ex Sindaco del paese Marcello De Rosso, il Capogruppo degli Alpini Marino Dal Moro, l’ing. Virgilio Floriani benefattore ed industriale trasferitosi a Milano ma di origine cisonese che sponsorizzò l’iniziativa, Simon Benetton che modellò tutte le steli ed il prof. Francesco Jelmoni che lavorò nel Corpo Forestale dello Stato al quale piacque l’iniziativa.

Tutte queste persone, ognuno nel suo campo, contribuì a sviluppare il Bosco e a permetterci di vederlo tutt’oggi così com’è nella sua solennità.

Il Bosco si trova nella parte settentrionale del Comune di Cison di Valmarino, nella Valle di San Daniele ed è facilmente raggiungibile dal paese. Si estende complessivamente su una superficie di più di due ettari.

Ogni anno al Bosco viene organizzato il tradizionale Raduno degli Alpini che si svolge il primo weekend di settembre.

Il sito conta diversi itinerari che si possono percorrere in forma autonoma seguendo i vari colori:

  • Settore arancio dove sono state collocate le steli dei Caduti della Campagna di Adua del 1896;
  • Settore rosa dove sono state collocate le steli dei Caduti della Campagna di Libia del 1911-1912;
  • Settore giallo dove sono state collocate le steli dei Caduti della Prima Guerra Mondiale 1915-1918;
  • Settore viola dove sono state collocate le steli dei Caduti nella Campagna di conquista dell’Africa Orientale del 1935-1936
  • Settore azzurro per i Caduti in servizio e per cause di servizio.
  • Seconda guerra mondiale

Ancor oggi percorrere questi sentieri, nella penombra del bosco e accompagnati dal rumore del vicino ruscello, trasmette al visitatore delle emozioni difficilmente descrivibili.

Per informazioni e visite guidate contattate: Associazione Nazionale Alpini di Vittorio Veneto al numero di telefono 0438/500099 oppure via mail a [email protected]

Per coloro che volessero, segnaliamo la Storia del Bosco delle Penne Mozze

Cison di Valmarino-Mappa Bosco Penne Mozze

Cison di Valmarino-Mappa Bosco Penne Mozze

Dove trovarlo

Il Bosco delle Penne Mozze si trova in via Tofane