Descrizione Progetto

Il Santuario di Santa Augusta si trova sul monte Marcantone nei pressi della strettoia di Serravalle ed è intitolato a Santa Augusta patrona di Serravalle e anche della Diocesi di Vittorio Veneto. Per recarsi al Santuario è necessario percorrere una salita i cui tanti gradini servono come atto di penitenza per chi andava o va a pregare nel Tempio.

La chiesa dovrebbe trovarsi dove una volta vi erano gli alloggi e la fortezza del re Matrucco, padre e carnefice di Santa Augusta. La struttura di difesa doveva essere imponente ed importante perché recandosi al Santuario si possono ancora vedere parte delle mura, i ruderi di una torre e la presenza di altre costruzioni che avevano scopo difensivo.

A Santa Augusta i Vittoriesi sono particolarmente legati, infatti, non è mai cambiata nel corso del tempo la loro devozione nei confronti della martire.

Il Santuario risale al XV secolo ma vennero fatti dei lavori di ampliamento e ristrutturazione come quelli avvenuti durante gli anni 1450-1452 e quelli del 1631.

La torre militare venne nei secoli convertita a torre campanaria che porta l’incisione del signore locale dell’epoca: Donato Erizo. Le quattro campane, dopo l’asportazione ad opera dei Tedeschi durante la Prima Guerra Mondiale. Vennero ricostruite nel 1922 mantenendo i nomi di quelle andate distrutte: Maria Santissima, San Giuseppe, Santa Augusta e San Michele Arcangelo.

Nel Quattrocento la porta del Santuario dava verso la loggetta ma, venne spostata verso il monte dopo i lavori di ampliamento del Santuario. La loggetta che protegge la vecchia entrata, ha nel centro un pozzo che un’iscrizione dice essere stato costruito nel 1557.

La tradizione vuole che per far passare dolorose emicranie, si possa inserire la testa nel cancello che segna il luogo dove un’urna di pietra celava le ossa della santa, tanto che la voce popolare recita: “Le cordéle de Santa Gusta le guarise dal mal de suca!”.

Diverse sono le opere che si trovano all’interno del Santuario come ad esempio: l’Arca di Santa Augusta e diverse sono le raffigurazioni di Santi tra i quali possiamo ricordare la Vergine con Santa Augusta, Santa Cita, San Ulziano e San Leonardo del XIV secolo, oppure gli affreschi dei Quattro Evangelisti e molto altro ancora. La chiesa conserva anche molti ex voto.

Dove trovarla

Il Santuario di Santa Augusta si trova in via Santa Augusta, 1