Descrizione Progetto

Palazzo Minucci-De Carlo si trova a Serravalle nella centralissima via Martiri per la Libertà.

Palazzo Cinquecentesco venne costruito per volontà della famiglia Minucci, o meglio, di Minuccio il quale nato nel 1551, fu nominato anche Arcivescovo di Zara nel 1596. Valente diplomatico, scrisse anche diverse opere alcune delle quali inedite. La famiglia è una delle più antiche del territorio.

Più avanti nei secoli, il palazzo venne acquisito dalla famiglia Gera di Conegliano. Infatti, l’ultima discendente dei Minucci, Giulia Maria Giuseppina Marina sposò Giovanni Battista Gera. Da questo matrimonio nacque Bartolomeo Francesco Gera che nel 1849 vendette il palazzo a Giuseppe De Carlo bisnonno di Camillo De Carlo.

Quest’ultimo combatté durante la Prima Guerra Mondiale nell’esercito italiano come aviatore e ricoprì anche incarichi come spia militare.

Fu Camillo a donare alla città di Vittorio Veneto il palazzo che è attualmente sede della Fondazione Minuccio Minucci e Museo Minucci-De Carlo.

Il palazzo si presenta con un corpo centrale su tre livelli con, ai lati, due ali simmetriche a due piani.

Come molti palazzi signorili veneti del passato è corredato da una piccola chiesa dedicata alla Santa Croce.

L’imponente facciata guarda direttamente sulla via, sulla piazza dedicata sempre ai Minucci e al Teatro Lorenzo Da Ponte che si trova quasi di fronte.

L’edificio si presenta con nove archi molto grandi a tutto sesto bugnati e con mascherone in chiave di volta. Il sottoportico è coperto da archi a volta a crociera dove si aprono le porte del piano terra e le finestre del mezzanino.

Al primo piano, al centro di una fila di monofore a tutto sesto con archi in pietra, arricchisce la facciata una grande quadrifora con balcone e parapetto. Al secondo piano, di altezza inferiore, vi sono otto aperture quadrate, alle quali corrispondono, sotto lo spesso cornicione dentellato, otto oculi. I livelli sono divisi da cornici marcapiano, mentre al centro del terzo piano si sporge, in pietra e di grandi dimensioni, lo stemma della famiglia Minucci.

Lo stile dell’edificio è tardo rinascimentale come molte altre costruzioni di Serravalle ed è a poche decine di metri dalla vecchia porta sud ovvero dalla torre dell’orologio.

Gli interni sono signorili con pareti affrescate ed oggetti e suppellettili molto preziose che ornano le molte sale del palazzo. Incantevole e molto grande è la sala da ballo e dei ricevimenti dove De Carlo era solito intrattenere i propri ospiti nelle numerose cene da lui organizzate.

Il palazzo è visitabile il sabato e la domenica pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 18.00 o, negli altri giorni previo appuntamento telefonando allo 0438/57193 o inviando una mail a info@palazzominuccidecarlo.it Ingresso a pagamento.

Dove trovarlo

Palazzo Minucci-De Carlo si trova in via Martiri della Libertà 35