Descrizione Progetto

Sacello della Madonna

Il Sacello della Madonna si trova ai piedi dello scavo dell’apertura del passo della Corona sul lato destro della statale che attraversa il centro di Tarzo in direzione dei monti.

Il passo della Corona, è un’opera dell’uomo, progettato nel 1844 e realizzato circa cinquanta anni dopo, nel 1896 creò una grande finestra sulla Vallata dei Laghi.

Il carteggio deliberativo e quello dei lavori vennero persi durante l’anno di occupazione del 1917-1918.

L’opera prevista inizialmente doveva essere una galleria, invece si optò per una strada aperta che venne realizzata dall’impresa Zorzi-Da Re di Fregona. La strada venne inaugurata nel 1898.

Originariamente al centro dello scavo previsto, esisteva un piccolo altare o meglio un altariol come si diceva all’epoca, dedicato alla Madonna e realizzato ad inizio Settecento da Zuanne del Zotto. Lì il popolo di Tarzo accoglieva le autorità in visita al paese. Quella costruzione andò perduta e in sua sostituzione venne realizzato il Sacello della Madonna dedicato alla Madonna di Lourdes.

All’epoca della costruzione gli abitanti della località Nogarolo erano ostili alla realizzazione del nuovo passo, avrebbero infatti perso il vantaggio economico ricavato dal transito delle merci e delle persone che arrivavano dal Vittoriese. La diatriba venne comunque superata in qualche modo.

Il Sacello della Madonna è una costruzione classica con base esagonale, la cupola rialzata è sostenuta in parte da colonnine sormontate da capitelli di ordine ionico e in parte da muratura da cui sporgono delle lesene. Il materiale lapideo proviene dalle cave di Fregona, quelle che oggi conosciamo come Grotte del Caglieron, la base è stata realizzata con pietra locale.

Dove trovarla

Il Sacello della Madonna si trova in via Colmaggiore di Sotto