Descrizione Progetto

Chiesa San Pietro

La chiesa di San Pietro è una degli edifici più antichi di Tarzo. Si trova in località Rive e la prima attestazione sulla sua esistenza risale al 1377. In quell’epoca era conosciuta come Castel Sanct Piero.

Molto probabilmente originariamente era una cappella castrense successivamente divenne chiericato (chiesetta) di San Pietro.

In un documento dell’archivio diocesano risulta che nel 1418 questa chiesetta venne unita a quella di Fratta ed entrambe finirono, nel 1580, per essere controllate dalla Cattedrale Santa Maria Assunta e Tiziano di Vittorio Veneto.

Una nota del 1546 sostiene che la chiesetta è vacante “per desolazione” e risulta officiata dal parroco cenedese Stefano de Lucis, nel 1550 da Filippo Quintino che vi rimase fino alla morte e dal 1564 dal parroco Giovanni Battista Brocca di Serravalle.

Nel 1492 la chiesa venne ristrutturata, questo è facilmente desumibile visto che durante un restauro è apparsa sulla facciata questa data.

Qualche secolo dopo, durante la visita pastorale del 1736 venne descritta sostanzialmente con queste parole: “Senza entrata è mantenuta con le elemosine dei fedeli”.

La stessa situazione viene riportata anche nella visita pastorale del 1741. In quell’anno, la chiesa di San Pietro venne rimaneggiata: venne modificata la forma dell’edificio complessivamente e venne rialzata l’intera struttura.

Il pittore Egidio Dall’Oglio, nel 1744, dipinse la pala raffigurante “La Madonna con il Bambino, San Pietro, San Francesco e San Lorenzo.” Quest’ultima si trova nella sacrestia della chiesa parrocchiale Purificazione della Beata Vergine.

Nel 1969 l’Associazione Alpini decise di intonacarla senza intaccare la sua bellezza originaria. Per questo motivo assunse il nome di chiesetta alpina.

Nel 1983 venne risistemato il tetto per evitare di mettere a repentaglio la struttura dell’intero edificio. I lavori vennero assegnati agli Alpini che lavorarono ogni sabato per sei mesi consecutivi. Altri lavori furono necessari da settembre 1985 fino al successivo giugno, quando venne inaugurata.

La pala d’altare che possiamo vedere raffigura il martirio dell’apostolo Pietro e venne donata dall’autore Antonio Bernardi.

Nell’ottobre 1988 la chiesa di San Pietro venne abbellita con un’altra opera di Antonio Bernardi: La deposizione della Croce.

Dove trovarla

La Chiesa di San Pietro si trova in via Rive