Descrizione Progetto

La chiesa di San Lorenzo Martire si trova in montagna, infatti, viene definita anche San Lorenzo in Montagna. Le informazioni relative alla sua costruzione risalgono al XVI secolo. Originariamente era dipendente dalla Cattedrale di Santa Maria Assunta e San Tiziano a Ceneda.

Nel 1637 venne edificata una nuova chiesa che rimase tuttavia senza Tabernacolo e Battistero fino al 1733. Il parroco D. Giovanni Mattana fece ricostruire la chiesa attuale nel 1854-1866.

Si sa che anticamente l’edificio, in cui si custodivano le reliquie delle Sante Modesta e Liberata, aveva una nicchia per coro e abside ed era circondata da un piccolo cimitero con la facciata che era sovrastata da un sopralzo che reggeva una campanella.

Danneggiata durante la Grande Guerra, subì interventi di recupero, gli ultimi nel biennio 1953-1954, conclusi con la riconsacrazione dell’allora Vescovo Giuseppe Zaffonato.

La chiesa di San Lorenzo Martire è a pianta rettangolare a navata unica. Il portale in bronzo è opera dello scultore Carlo Balliana, all’interno la pala San Lorenzo in Gloria di Giuseppe Modolo è stata realizzata alla fine degli anni Cinquanta del Novecento.

Dove trovarla

La Chiesa San Lorenzo Martire si trova in via San Lorenzo 71