Descrizione Progetto

Chiesa della Natività di Maria Santissima

La chiesa della Natività di Maria Santissima si trova nella località di Santa Maria a Revine Lago, incastonata tra le case e le viuzze del borgo antico, protetta in parte dalla montagna e con la vista che guarda ai laghi.

Le prime informazioni su questa chiesa risalgono al 1170 quando la Contessa Sofia da Colfosco, moglie di Guecellone II Da Camino donò all’Abbazia di Follina le chiese San Pietro in Valmareno, San Tiziano a Farrò e questa.

La chiesetta dell’epoca venne ampliata inizialmente, tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento. Di quell’ampliamento rimane una monofora in stile romanico, posta sulla parete meridionale della chiesa, venuta alla luce durante l’ultimo restauro avvenuto fra gli anni Ottanta e Novanta del Novecento.

La chiesa della Natività di Maria Santissima ha un’unica navata. Entrando l’attenzione viene catturata immediatamente dalla maestosità dell’altare maggiore. In quest’ultimo troviamo una pala raffigurante la Madonna con il Bambino ed i Santi Giovanni Battista e Floriano Vescovo. Secondo gli studiosi venne realizzata, durante gli anni Dieci del Cinquecento da Francesco Da Milano.

Sulle ali laterali dell’altare maggiore, vi sono due tele dell’artista Egidio Dall’Oglio: una, a sinistra raffigurante l’Annunciazione, l’altra a destra rappresenta i Santi Stefano e Giorgio Martiri.

Queste due opere sono state poste su due cornici in legno finemente intagliate dall’incisore locale Sante Moretti di Cison di Valmarino. Le cornici in stile barocco vennero realizzate negli anni Venti del Settecento.

La pala del Da Milano e le opere di Dall’Oglio originariamente componevano il trittico nell’altare maggiore.

Al posto delle opere di Dall’Oglio, troviamo due Angeli lignei policromi e dorati a mani giunte in atteggiamento di adorazione, acquistati attorno al 1713.

Sopra la mensa dell’altare, fino a qualche anno fa, si poteva ammirare la Madonna di Loreto del Ghirlanduzzi. Quest’opera è stata trasferita al Museo Diocesano d’Arte Sacra Albino Luciani a Vittorio Veneto.

Nella chiesa della Natività troviamo anche due altari laterali: uno dedicato ai Santi Floriano Vescovo e Antonio Abate, l’altro a San Giuseppe. Nel primo vi è una pala di Silvestro Arnosti mentre il secondo è arricchito da una pala di Giuseppe Gremsel.

La chiesa è dotata di torre campanaria e di un grazioso muro di cinta e dalla gente del posto viene chiamata Chiesa Santa Maria.

Dove trovarla

La chiesa della Natività di Maria Santissima si trova in via Santa Maria 10